Giovani e pandemia. Le nuove prospettive dall’Europa

Evento a cura del Consiglio Provinciale Giovani della Provincia Autonoma di Trento
Sabato 4 Giugno
15:15
 - 
16:15
Fondazione Caritro
L’ingresso a tutti gli eventi del Festival è gratuito fino ad esaurimento posti, non è prevista la prenotazione.
Registrati per seguire on line le dirette streaming e accedere a tutti i video on demand degli eventi del Festival.

Oggi, possiamo guardare con maggior fiducia al futuro? Molti segnali ci dicono che la pandemia è in parte arginata e forse potremo presto parlare di endemia, perché il virus, che sarà meno mortale e, grazie ai vaccini, meno diffuso, diventerà parte delle nostre vite come una malattia che si può affrontare con attenzione ma senza misure straordinarie. Ma nel frattempo il mondo è cambiato, spesso in peggio, e tante cose si sono ribaltate: incombe la guerra in Europa e si sono perse occasioni, si sono deteriorate le condizioni di vita di tante persone. In questo anno europeo della Gioventù, quali sono gli strumenti che hanno i giovani per affrontare un’epoca in cui la loro naturale socialità tra i muri di scuola e università è stata annullata? È possibile dare un ordine in questo disordine? Proviamo allora a dare una fotografia attuale e di prospettiva sui disagi, le speranze e le opportunità concrete dei giovani per renderli partecipi all’occasione di ripresa del nostro Paese.

CON:
Flavio Deflorian, Rettore Università degli Studi di Trento;
Nadio Delai, Sociologo;
Anna Manca, Vicepresidente di Confcooperative Nazionale;
Daniele Marini, Università di Padova;
Mariapia Veladiano, Dirigente scolastica e scrittrice;
Laura La Posta, giornalista Il Sole 24 Ore

Temi
Vario
format
Panel

Servizi disponibili

on demand

Video on demand

I protagonisti

Rettore Università degli Studi di Trento
Sociologo
Vicepresidente di Confcooperative Nazionale
Professore Università di Padova
Dirigente scolastica e scrittrice
Caporedattrice Il Sole 24 Ore