Fuori Festival

SEMPRE PIÙ OPPORTUNITÀ DI AGGREGAZIONE INDOOR E OUTDOOR AL FUORI FESTIVAL 2024

per ispirare, informare ed intrattenere il pubblico di ogni età

Al centro della programmazione talk, laboratori, intrattenimento e performance basati su linguaggi e approcci differenti per animare i quattro giorni del Festival

 

Torna per il terzo anno il Fuori Festival dell’Economia di Trento con il suo ricco palinsesto pensato per il pubblico dei giovani e delle famiglie, parallelo alla programmazione curata dal comitato scientifico.

Come per gli anni precedenti, sarà caratterizzato da approcci innovativi nel contenuto e nei format, con l’obiettivo di animare tutta la città offrendo appuntamenti pensati per parlare agli studenti di tutte le età, dalle primarie fino all’università, ai giovani in generale e ai loro genitori. 

Grazie ad un calendario di incontri pensati per ispirare e dare forza a idee inedite, il Fuori Festival aiuterà, col suo sguardo trasversale, ad approcciare e capire i dilemmi di questo tempo complesso che sono il cuore dell’intero festival e sui quali intende sviluppare un altro punto di vista. 

 

Al centro della programmazione, una proposta a cavallo tra formazione e intrattenimento intelligente pensata per il pubblico di ogni età che, grazie a talk, laboratori, intrattenimento e performance basati su linguaggi e approcci differenti renderà l’economia un patrimonio di saperi accessibile a tutti.

Personalità del mondo dello spettacolo, creativi, sportivi, imprenditori e opinion leaders racconteranno le loro esperienze di vita e professionali negli ambiti e settori più diversi: dalle nuove tecnologie digitali al mondo della comunicazione e della ricerca, dall’universo del food al turismo. Un viaggio visionario che racconta come stia cambiando il lavoro e della formazione, elemento cruciale per acquisire gli strumenti necessari a orientarsi in questo momento di rapidi cambiamenti e profonda incertezza. 

 

Quest’anno, inoltre, il palinsesto del Fuori Festival proporrà sei appuntamenti dedicati all’anno che Trento vivrà come Capitale Europea del Volontariato: gli appuntamenti, organizzati da Il Sole 24 Ore in collaborazione con il Comune di Trento, si svolgeranno presso Itas Forum nelle giornate di sabato 25 di domenica 26 e saranno un'occasione di confronto tra rappresentanti istituzionali, stakeholders, operatori del terzo settore e del mondo accademico su tutti i campi in cui i volontari sono attivi, dall’educazione, alla cultura, dallo sport all’assistenza. L’impegno di queste realtà permette di ridurre squilibri e diseguaglianze, accrescendo così inclusione e coesione sociale: un valore che troverà nella città di Trento e nel suo Festival dell’Economia il luogo naturale di incontro e confronto per una analisi dello stato dell’arte e delle strategie necessarie a sostenere la vitalità di questo settore.

Un’altra novità di quest’anno è il Trenino del Festival, che collegherà le piazze e le vie della città accompagnando visitatori, famiglie e bambini tra le varie location del Festival.

 

LE PIAZZE

Come sempre il Fuori Festival ha una ricchissima programmazione che si snoda tra indoor e outdoor. Novità dell’edizione 2024 è la moltiplicazione degli spazi di piazza che creano nuove opportunità di aggregazione per tutte le età.

Tutta la città diventerà un palcoscenico per i numerosi appuntamenti in programma, sin dalla giornata di apertura del Festival, in cui le strade di Trento saranno animate dalle incursioni degli attori del “Silent theatre”, un evento di improvvisazione teatrale organizzato da BAM, Biblioteca degli alberi Milano, che sorprenderà il pubblico.

Tra i luoghi del Fuori Festival, new entry è Piazza Mostra, dove troveranno spazio iniziative dedicate alle scuole elementari e media per aprirsi, nel fine settimana, al mondo delle famiglie: i più piccoli avranno a disposizione un nuovo spazio, JUNIOR LAB – GIOCA&IMPARA, dove verranno ospitate iniziative ludico-educative, dalle favole dedicate all’educazione finanziaria curate da Fondazione Caritro allo spazio giochi animato dai volontari dell’Associazione Volkan – la tana dei Goblin di Trento.  Ospiti di Junior Lab - Gioca&Impara saranno anche l’economista Luciano Canova e Adriano Attus, Direttore creativo del Sole 24 Ore. In questo contesto verrà raccontata l’iniziativa editoriale “L'Economia di Zio Paperone. Manuale Disney di educazione finanziaria”: nata dalla collaborazione tra Il Sole 24 Ore, la divisione Disney di Giunti Editore e Finanza Insieme di Intesa Sanpaolo, è un viaggio educativo e divertente che rende accessibili concetti complessi come l'economia e la finanza, dimostrando che, se spiegati nel modo giusto, possono diventare alla portata di tutti.

Nella prestigiosa Piazza Duomo torna come ogni anno la libreria del Festival curata dall'associazione dei librai del Trentino con presenti le maggiori case editrici a livello nazionale.

Torna anche lo spazio dello Studio d’arte Andromeda con i suoi disegnatori e fumettisti. Novità anche per la mostra realizzata a partire dalla rassegna internazionale di satira “Sorrisi dal mondo”, che sarà visitabile al Palazzo Trentini per tutte le giornate del festival. Sempre a Piazza Mostra, spazio anche all’educazione stradale con l’attività nell’aula didattica multimediale itinerante “A scuola di Polizia: la strada per tutti” a bordo del pullman azzurro della Polizia di stato.

 

Nuovo appuntamento anche con “Economy Kids”, il progetto di 24 ORE Cultura e Radio 24 dedicato agli studenti delle classi quinte della scuola primaria e delle classi prime della scuola secondaria di primo grado: un’esperienza di gruppo coinvolgente, che darà voce ai ragazzi offrendo loro l’opportunità di avvicinarsi al mondo radiofonico in un viaggio attraverso l'economia e il giornalismo. Il progetto prevede la sinergia di expertises diverse: da quelle educational espresse da 24 ORE Cultura alle competenze tecnico-redazionali portate da Radio 24.

“Economy Kids” prevede la produzione di contenuti direttamente da parte degli studenti e si concluderà con un evento presso la Lounge Fuori Festival domenica 26 maggio.

 

La Lounge del Fuori Festival è l’altra grande novità del 2024: un palco inPiazza Fiera che ospiterà musica, eventi e sarà aperto al pubblico per tutte le giornate di questa XIX edizione. Tanti gli ospiti che si alterneranno nei pomeriggi della Lounge: dalle “88 sfumature di rock” del pianista e compositore Davide Locatelli, al divulgatore scientifico Adrian Fartade; dal prof. influencer Vincenzo Schettini, con “L’economia che ci piace”, fino all’ex rugbista Martin Castrogiovanni, con cui si parlerà dell’importanza che ha lo sport nell’educare a vincere le sfide più importanti della vita. Oltre alla Lounge, la piazza ospiterà anche l’area gaming free-to-play 2Watch 2Play: curato da 2Watch, questo spazio consentirà a curiosi e appassionati di sperimentare i videogiochi più in voga e incontrare creatore e talent del calibro di Eze, HIMORTA e IlSolitoMute: in particolare, questi ultimi due creators saranno ospiti di Emilio Cozzi in un panel dedicato al mondo del gaming previsto sempre in Piazza Fiera. L’intervista diventerà una puntata del Podcast di grande successo di Radio 24 “Videogame - Molto di più in gioco” che, ogni settimana, racconta come e perché i videogame sono parte della vita quotidiana di tutti noi, anche di chi non se n’è accorto.

Non può mancare, in un festival realizzato sotto la guida editoriale de Il Sole 24 Ore, l’appuntamento quotidiano con la rassegna stampa: con “Un caffè al Sole” si potrà cominciare la giornata al bar Pasi, in Piazza Pasi, in compagnia dei Vicedirettori de Il Sole 24 Ore che leggeranno e commenteranno le principali notizie del giorno nelle mattine dal 24 al 26 maggio dalle 8:00 alle 9:30. 

 

Piazza Battisti, invece, si conferma il palcoscenico di Radio24 e delle sue trasmissioni in diretta live fin dal mattino. Qui verrà trasmessa una selezione dei programmi del palinsesto, creando occasioni di incontro dal vivo tra il pubblico e i conduttori di Radio 24, svelando le emozioni della radio live e del dietro le quinte. Tantissimi i programmi in onda da Piazza Battisti: in particolare, tra giovedì 23 e venerdì 24 andranno in onda 24 Mattino, Uno Nessuno 100Milan, Due di Denari, Effetto Giorno, Tutti convocati, Nessun Luogo è lontano, Focus Economia, La Zanzara, mentre nel week end sarà la volta di Amici e Nemici, Si può fare, Obiettivo Salute e Obiettivo Salute in tavola, Radiotube, Il caffè della domenica, Europa Europa e 2024 

Non mancheranno i live show di Radio 24: da Giampaolo Musumeci con Nessun luogo è lontano Live all’Antologia del Serpente Corallo dei Ciappter Ileven, da Alessandro Milan e Leonardo Manera  con “Sintonizziamoci” a Riccardo Poli, Alessandro Longoni, Beppe Salmetti e Andrea Roccabella con Off Topic per uno spettacolo da titolo: “Mollo tutto e apro un chiringuito su Marte”.

Novità del 2024, “La Conferenza Stampa de La Zanzara”, evento live di Giuseppe Cruciani e David Parenzo dove il pubblico potrà sottoporre le domande ai due conduttori e chiedere qualsiasi cosa, tra segreti, vita privata e aneddoti sui personaggi iconici. Il live, in programma sabato 25 maggio alle 12.00, vedrà il coinvolgimento di studenti delle scuole superiori per far vivere loro un’esperienza da veri giornalisti “pungenti”. 

 

IL PALINSESTO INDOOR

L’intelligenza artificiale, il suo impatto su lavoro e comunicazione, l’universo dei social, il loro influsso e come gestirlo insieme al grande tema dei bisogni della Z Generation, l’educazione finanziaria e la sfida della sostenibilità: sono alcuni dei focus al centro dei talk che compongono il fitto programma indoor del Fuori Festival 2024 che vede protagonisti come sempre content creators, divulgatori, giovani imprenditori e startupper, volti dello spettacolo e della musica.

Di educazione finanziaria si torna a parlare, con un format rinnovato, con Young Finance del giornalista Marco Lo Conte, con lo youtuber Gianluigi Ballarani e il professor Elia Bombardelli. Quest’anno al Festival dell’economia di Trento parteciperanno anche i due vincitori del contest “Diventa Young Finance Video Report”, la più recente iniziativa del format promosso proprio in occasione della manifestazione: i giovani talenti dai 18 ai 22 anni dal 15 aprile al 15 maggio 2024 potranno inviare un video breve in cui rispondono alla domanda «Cos’è per te il risparmio e come gestisci le tue finanze?». I candidati selezionati, scelti a insindacabile giudizio del team di Young Finance, trascorreranno due intere giornate nella città di Trento, collaborando a stretto contatto con il team di Young Finance per realizzare una serie di pillole video durante il Festival, al termine del quale, riceveranno uno Young Finance Starter Pack firmato Il Sole 24 Ore oltre alla partecipazione all’Evento Young Finance.

Nel palinsesto del Fuori Festival tornano anche le stories di successo di Alessia Tripodi mentre per questo 2024 Elisabetta Illy, Founder&Ceo, Picture of Change, porterà il pubblico in viaggio attraverso alcuni tra i più grandi Paesi del mondo in via di sviluppo per parlare di agricoltura rigenerativa e sostenibilità.

L’Economia circolare sarà il tema di cui discuteranno tra gli altri Francesca Nori, co-founder di Verabuccia, e la direttrice di GreeMe, Simona Falasca

La copywriter Jessica Sagratella, Max Corona, Autore e produttore, e Fabio Salvi, Team Leader People Partner Flixbus, metteranno a confronto la dimensione del lavoro autonomo e quella del lavoro dipendente mentre l’impatto dell’intelligenza artificiale sarà analizzato dall’autore del Sole 24 Ore Frank Pagano.

Intelligenza artificiale e creatività saranno al centro del confronto tra Gabriele Venturini, consulente di social marketing, e Stefania Siani, CEO e CCO DI Serviceplan Italia, Presidente di ADCI Art Director's Club Italiano, con il giornalista del Sole 24 Ore Luca Salvioli e Laura Cattaneo, digital design director de Il Sole 24 Ore, mentre il comunicatore italiano Pierdomenico Garrone, la content creator Antonella Arpa in arte HIMORTA, influencer e cosplayer,e gli imprenditori Paolo Cartago e Matteo Aliotta aiuteranno a orientarsi sul complesso tema dei social e della web reputation. 

La rent economy come modo di vivere le relazioni sociali ed economiche da parte delle giovani generazioni sarà invece analizzata da Riccardo Di Stefano, Presidente Giovani Imprenditori Confindustria, Silvia Wang, co-founder di Serenis, centro medico online per il benessere mentale, Mirco Cerisola, Country Director Italia, Too Good To Go, Michele Lauriola, responsabile sostenibilità, E-ssence e-boat experience, e con l’autorevole punto di vista del filosofo Umberto Galimberti. Le nuove generazioni saranno protagoniste inoltre dell’appuntamento curato da Fondazione Demarchi con Paolo Carta, Università di Trento, Christian Gretter, innovatore sociale, Diana Anselmo, performer, artista e attivista, e Mattia Bonet, esploratore culturale e consigliere comunaledal titoloNessun dorma! Giovani alla guida del cambiamento per le comunità”.

I “dilemmi” del nostro tempo – come la transizione digitale, l’intelligenza artificiale, il razzismo, i cambiamenti climatici e l’invecchiamento della popolazione – e le modalità per prendere decisioni in un contesto come quello attuale, dominato da incertezza e inquietudine, saranno i temi su cui si concentreranno i due appuntamenti curati dalla Federazione trentina della cooperazione con il coinvolgimento dell’artista Lorenzo Baglioni, ex docente di matematica che con le sue canzoni riesce a rendere orecchiabili anche i concetti più complessi, e di Taxi 1729, società di formazione e comunicazione scientifica che si avvale di linguaggi e forme di espressione comuni ai giovani. 

 

Si rinnova, inoltre, nel decennale di How to Spend It, l’appuntamento con L’Economia della Bellezza, il format curato dalla direttrice Nicoletta Polla Mattiot dedicato al lusso e al valore del made in Italy, che quest’anno ospiterà un’anteprima di Homo Faber 2024, il salone veneziano dedicato all’artigianato di eccellenza,con Alberto Cavalli, direttore esecutivo della Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship e curatore di Homo Faber, e tra gli altri il Maestro Iginio Massari. L’eccellenza italiana sarà rappresentata anche dallo chef Giorgio Locatelli impegnato in un confronto con il destination designer Andrea Baccuini e l’autrice digitale di food e travel food blogger Alice Agnelli @agipsyinthekitchen sul rapporto tra cibo e costruzione di destinazioni turistiche.

Di temi di alta valenza sociale come il contrasto alla violenza di genere si parlerà con Chiara Di Cristofaro, giornalista del Sole 24 Ore Radiocor e contributor del blog Alley Oop, Elena Biaggioni, avvocata penalista e vicepresidente di D.i.Re, Francesco Messina, prefetto di Padova, Fabio Roia, presidente del Tribunale di Milano.

 

Spazio come sempre alla musica e allo spettacolo con la comicità di Ale&Franz e la loro “Intervista spettacolo”; le note e l’impegno della cantautrice Francesca Michielin che eseguirà, dal palco del Teatro Sociale, alcuni dei suoi brani unplugged. Sempre il Sociale ospiterà la voce di Clara - reduce dai successi televisivi di "Mare Fuori" e di Sanremo - e il cantante Jake la furia, membro dei Club Dogo.

La Filarmonica si conferma il regno della musica classica con un concerto curato dal Museo del Violino di Cremona con la partecipazione della violinista Lena Yokoyama, che suonerà il violino Antonio Stradivari “Golden Bell” (1668c.) delle collezioni Museo del Violino di Cremona – “friends of Stradivari”, e il pianista, Diego Maccagnola, pianoforte, l’esibizione della pianista di fama internazionale Gile Bae, Bòsendorfer Artist ma anche con un incontro tra Marta Cagnola e BOOSTA, eclettico musicista e compositore. Il jazz di Alessandro Garofalo sarà una bussola per aiutare a “Navigare nell’incertezza” e sempre dal palco della Filarmonica il professor Paolo Colombo coinvolgerà il pubblico nello spettacolo “Storia dell’immaginazione” con i disegni di Michele Tranquillini e le musiche di Sarah Stride. Di “etica ed economia del business musicale” e di metodi cooperativi si discuterà invece con Demetrio Chiappa, presidente Rete Doc, Andrea Ponzoni, CEO Freecom Hub, Omar Pedrini, cantautore e autore televisivo, Francesca Martinelli, PhD, Direttrice Fondazione Centro Studi Doc. 

 

I PARTNER DEL FESTIVAL DELL’ECONOMIA DI TRENTO 2024

A conferma del riconoscimento che le aziende attribuiscono alla formula della manifestazione a firma del Gruppo 24 ORE, l’edizione 2024 del Festival dell’Economia di Trento registra un ulteriore aumento di adesioni dei Partner: le realtà già confermate sono 47, ancora un nuovo record nella storia della manifestazione.

I TOP PARTNER del 2024 sono ACCENTURE, ANGELINI INDUSTRIES, CONFCOOPERATIVE, ENEL, INTESA SANPAOLO. 

I MAIN PARTNER sono AUTOSTRADE PER L’ITALIA, GRUPPO FS, ITAS MUTUA, MUNDYS, SIMEST, WEBUILD.

Gli OFFICIAL PARTNER sono ABI – ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA, AMPLIFON, ANCE – ASSOCIAZIONE NAZIONALE COSTRUTTORI EDILI, AUTOSTRADA DEL BRENNERO, COIMA, CONAI – CONSORZIO NAZIONALE IMBALLAGGI, ENAV SPA, EPTA, FINCANTIERI, GRUPPO IMQ, HINES, INAPP – ISTITUTO NAZIONALE PER L’ANALISI DELLE POLITICHE PUBBLICHE, REKEEP, RINA, SNAM, TERNA.

I SUPPORTER sono ARVEDI, BONELLIEREDE, CASSA DEPOSITI E PRESTITI (CDP), CONSORZIO DI TUTELA MOZZARELLA DI BUFALA CAMPANA DOP, GRANT THORNTON, HYDRO DOLOMITI ENERGIA, INTELLERA CONSULTING, PORSCHE CONSULTING, RUMMO, STARTING FINANCE, TINEXTA.

 

Come ogni anno crescono anche i partner del FUORI FESTIVAL: oltre alle conferme di FONDAZIONE CARITRO e dell’UNIVERSITÀ LUISS GUIDO CARLI, anche ANDREA BOCELLI FOUNDATION – ENTE FILANTROPICO, ERION WEEE e LEONARDO hanno scelto di sostenere i contenuti dedicati all’innovazione, ai giovani e al grande pubblico.

Il Festival dell’Economia di Trento 2024 inoltre continua ad avvalersi della collaborazione di PARLAMENTO EUROPEO e della COMMISSIONE EUROPEA, cui si affianca, in questa edizione, la partecipazione della BANCA EUROPEA PER GLI INVESTIMENTI (BEI).

Un particolare ringraziamento è riservato alla FONDAZIONE MUSEO DEL VIOLINO ANTONIO STRADIVARI CREMONA.

 

Tra loro sono diversi i partner che nelle piazze e in alcune location cureranno palinsesti dedicati. In Piazza Duomo, Confcooperative organizzerà, anche in questa edizione, una serie di talk sui temi, tra gli altri, di sostenibilità, innovazione, lavoro, welfare; mentre Autostrade per l’Italia presenterà i temi della mobilità sostenibile e promozione del territorio con il progetto Wonders; incontri e dialoghi con società civile e stakeholder saranno ospitati presso lo spazio di Parlamento Europeo, Commissione Europea e Banca Europea per gli Investimenti (BEI).

In Piazza Fiera, poi, avranno spazio le proposte di Autostrada del Brennero che torna con molte attività interattive e formative sulla sicurezza autostradale e non solo; saranno presenti anche Hydro Dolomiti Energia per informare sui temi della sostenibilità e dell’utilizzo responsabile delle risorse e INAPP – Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche, assieme al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con uno spazio espositivo/informativo.

In Piazza Mostra, tra le tante attività per i più piccoli, Fondazione Caritro curerà lo spazio delle favole dedicate all’educazione finanziaria.

Lo Spazio Luiss Trento Cafè nel Chiostro degli Agostiniani ospiterà presentazioni di libri editi da Luiss University Press e dibattiti con gli autori: una bussola per capire dove punta il futuro.

Infine, presso la sede della Fondazione Caritro sarà possibile visitare una mostra fotografica sulla salute mentale proposta da Angelini Industries.

Prossimi eventi

Giovedì 23 Maggio - 09:00
Giovedì 23 Maggio - 09:00
Giovedì 23 Maggio - 09:00
Giovedì 23 Maggio - 09:00
Giovedì 23 Maggio - 09:00