CORRUZIONE QUANDO LA CURA E' PEGGIO DEL MALE